Risq’Eau

Progetto Risq’Eau

Il progetto Risq’Eau fa parte del programma di cooperazione transfrontaliera INTERREG V A Francia-Italia (ALCOTRA, 2014-2020) e vede cooperare fra loro otto diversi partner francesi e italiani con l’obiettivo comune di accrescere la resilienza dei territori ALCOTRA a rischio inondazioni e inquinamento idrico…

Un ricordo delle alluvioni 2000 e 2006: per non dimenticare

Concepito specificamente per accrescere e migliorare la resilienza dei territori ALCOTRA – e, di conseguenza, delle popolazioni e dei cittadini residenti che li abitano – particolarmente esposti ai rischi di natura idrologica in quanto dotati di bacini di piccole dimensioni e, dunque, soggetti a piene rapide e improvvise in caso di precipitazioni particolarmente intense e concentrate (i cosiddetti flash floods), il progetto Risq’Eau non poteva non tributare un ricordo sentito e doveroso ai cittadini che vissero e subirono le alluvioni che, il 6 novembre 2000 e il 14 settembre 2006, flagellarono l’abitato del Comune di Vallecrosia, e non solo (basti pensare al Comune di Soldano), causando anche la morte di un’anziana signora.
In nome di questo concetto di resilienza, ovvero della capacità di adattamento, risposta e reazione di fronte a una situazione difficile e avversa, come la piena impetuosa e imprevista portata da un torrente, il Verbone, che per lunghi tratti dell’anno si presenta come un innocuo rigagnolo minacciato dalle secche estive, in nome delle vittime e di chi ha perso molto, se non tutto ciò che è stato faticosamente costruito durante una vita di fatiche lavorative e di sacrifici personali, in nome della coesione sociale, della solidarietà e della capacità di rialzarsi dimostrata dalla comunità, lo staff tecnico del progetto, assieme a geologi, ingegneri, membri del nucleo locale di protezione civile, tecnici e amministratori comunali di oggi e di ieri e, non ultimi, privati cittadini hanno deciso di realizzare un video documentario che potesse lasciare un ricordo indelebile del dramma di quei giorni.
Per poter celebrare degnamente il ventennale dell’alluvione del 6 novembre 2000 e, dunque, per non dimenticare e per lasciare un monito serio alle generazioni future e a tutti coloro che, come i turisti e i visitatori stagionali, si recano in villeggiatura nelle splendide località balneari e collinari della Val Verbone ignorando i pericoli connessi alle vulnerabilità del territorio, il video Risq’Eau è stato pensato come un racconto a più voci, fatto per emozionare certo ma, allo stesso tempo, per informare, educare e formare alla cultura della resilienza.
Non un semplice story telling, né una statica proiezione consequenziale di immagini, ma una narrazione vera e quanto mai attuale, condotta in prima persona sullo sfondo di un dramma collettivo che s’intreccia strettamente ai movimenti dell’action camera, all’azione vissuta e rivissuta – e per questo tanto più naturale – delle fasi di soccorso orchestrate dai membri del nucleo locale di protezione civile ai quali, per concludere, è stato dedicato giustamente un ruolo a parte.
Il video documentario delle alluvioni di Vallecrosia, insomma, è tutto questo e molto di più, e, di certo, uno dei migliori spot promozionali dei temi e degli obiettivi perseguiti dal progetto Risq’Eau nei territori ALCOTRA.

Il progetto Risq’Eau nelle scuole di Vallecrosia

Uno degli obiettivi precipui del progetto Risq’Eau è quello di informare e divulgare a un pubblico quanto più allargato alcuni temi delicati e di sconcertante attualità, quali sono i rischi legati al dissesto idro-geologico e all’inquinamento idrico derivanti da eventi meteo sempre più frequenti e violenti, caratterizzati da piogge molto intense con una forte variabilità spaziale, che sono in grado di causare fenomeni alluvionali dalle conseguenze drammatiche. Per questo motivo, la formazione e sensibilizzazione delle generazioni più giovani che vivono a contatto con un territorio fragile e vulnerabile, come quello del Comune di San Lorenzo al Mare (ma non solo naturalmente), soprattutto se condotta all’interno delle scuole, rappresenta una vera “mission” di progetto, uno degli strumenti più efficaci per creare una vera cultura della resilienza, ovvero, da un lato, del rispetto e della tutela del territorio che ci circonda e, dall’altro, della salvaguardia della incolumità propria e altrui.
In ossequio a questa “mission”, i tecnici responsabili dell’area della comunicazione (WP2), assieme ai geologi incaricati di progetto, hanno preso parte a due intense giornate di incontri che si sono svolti all’interno dell’Istituto Comprensivo “Andrea Doria” (classi primarie e secondarie) del Comune di Vallecrosia tra il 30 ottobre e l’8 novembre 2019.
Nella fattispecie, ciascuno di questi incontri si è articolato in due momenti distinti e fra loro collegati:
1) Una lezione teorica, che si è svolta attraverso una serie di presentazioni in powerpoint dinamiche e dirette a illustrare non soltanto i temi generali del progetto ma, anche e soprattutto, le principali criticità del territorio della Valle del Verbone, con un focus specifico dedicato al fragile contesto locale e comunale, dove si sono già registrati eventi drammatici e dove da anni si stanno portando avanti delle opere pubbliche destinate alla mitigazione del rischio residuale.
2) Un momento di riflessione che, condotto sui gadget e materiali di progetto (le brochure, gli adesivi e i segnalibro, ma anche i video realizzati sul tema delle alluvioni), ha permesso agli alunni di prendere la parola e intervenire, dialogare e ragionare, ovvero confrontarsi assieme ai tecnici di progetto sul tema delle alluvioni, del rischio e delle misure di auto protezione da osservare nei momenti salienti di ciascun evento, ovvero prima, durante e dopo un’alluvione.

“Alluvioni: prevenzione” (video cartoon di progetto)

Autorità di Bacino Regionale

COMUNI INTERESSATI:

Bordighera, Perinaldo,S.Biagio della Cima,
Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia

VAI AL SITO

ALLERTA METEO

Zone di allertamento
Classi di bacino
Comuni costieri/interni 
Tabella Comuni

VAI AL SITO

Autoprotezione

Le misure di auto- protezione indicano i comportamenti corretti da attuare in caso di emergenza al fine di prevenire o limitare i danni derivanti dai diversi rischi.

VAI AL SITO

Livelli di Allerta

Livelli di allerta nivologica
Altri rischi (vento, mare, freddo/caldo)

VAI AL SITO

Piano Comunale di Protezione Civile

APP LIVESTORM

Segui l’evoluzione del meteo in tempo reale ovunque ti trovi!

Segui il Progetto RISQ’EAU sui canali social!